Tutti i viaggi del 2018 |Da Gennaio a Dicembre, ripercorrendo tutti i viaggi di quest’anno

Questo è indubbiamente uno degli articoli più emozionanti da scrivere, per me. Arrivati verso la fine dell’anno, tutti inevitabilmente guardiamo indietro. Facciamo la conta delle cose che sono andate per il verso giusto e di quelle che invece avremmo voluto fare diversamente. Delle persone perse e di quelle arrivate per arricchirci la vita. Quest’anno per me è stato un anno sicuramente strano e per certi versi sfiancante, in cui mi sono dovuta scontrare con difficoltà nuove, sfide entusiasmanti ma complicate, assestamenti lenti da arrivare e vedere realizzati. Un anno in cui ho preso le distanze da situazioni che non comprendevo più e in cui invece mi sono avvicinata un altro po’ a quello che voglio essere sempre. Fare la conta dei viaggi di quest’anno, ripercorrerli mentalmente e rileggendo gli articoli scritti è invece motivo di felicità e di orgoglio. Cosa mi riserverà il prossimo anno? Ancora non lo so, ma sono certa di cosa è accaduto nello scorso. Vi racconto i miei viaggi del 2018, da Gennaio a Dicembre.

Come sempre, a cavallo tra vecchio e nuovo anno mi metto a scrivere l’articolo sui sogni di viaggio per l’anno che verrà. Anno dopo anno, i miei sogni di viaggio sono più sicuri, consapevoli, ma mutano continuamente. Se ci sono alcuni sogni che rimangono invariati e si fanno sempre più forti, con la vigilia del nuovo anno, alcuni sogni si affacciano per la prima volta. Lo scorso anno avevo espresso questi desideri di viaggio per il nuovo anno. Li avrò realizzati (quasi) tutti?

I viaggi di Febbraio: dalla neve del Piemonte alla meraviglia di Venezia

Un giorno a Chianale e un giorno tra Ricetto di Candelo e il Santuario di Oropa

Febbraio è indubbiamente uno dei mesi più freddi per chi, come me, vive a Torino. A inizio anno avevo un incredibile bisogno di neve, di paesaggi bianchi e placidi. Così, complici un paio di weekend liberi e una coppia di zii, abbiamo deciso di addentrarci tra borghi medievali perfettamente conservati, santuari e mestolate di polenta concia. Tra borghi più belli d’Italia, Ricetto di Candelo e Patrimoni UNESCO, Santuario di Oropa, nel biellese.

28167682_559224111112462_2427798861423952479_n
A spasso per il biellese, Ricetto di Candelo

Un altro weekend invece siamo partiti da soli alla volta dell’ultimo paesino piemontese prima del confine francese, Pontechianale, anche lui tra i Borghi più belli d’Italia. Ancora addobbato con lucine, pini, calze rosse appese alle vetrine, è stato come rituffarci nel Natale.

Giorni di quiete tra Venezia, Burano e Murano

Ero stata a Venezia già due volte, ma sempre tra varie corse e treni da prendere; l’idea iniziale era di partire in solitaria, per assaporarla e riscoprirla con occhi nuovi. Alla fine, si è aggiunta mia mamma e così siamo partite alla volta di quella che viene considerata una delle città più romantiche del mondo. E così è stato: i miei giorni a Venezia sono stati colorati, soprattutto sull’isoletta di Burano in cui è impossibile contare di quanti colori è composta, nebbiosi, lenti ( talmente tanto che abbiamo perso il vaporetto e di conseguenza il bus del ritorno! ), di librerie sospese e vie silenziose.

IMG_20180217_131752-01-min
Viaggio a Venezia, tra panorami dall’alto e librerie sospese

Vi ho già parlato di Venezia sul blog, vi ho raccontato tutti i consigli per organizzare il vostro viaggio. Mentre invece Federica, serendipitosa di questo blog, vi ha parlato dei posti più instagrammabili, quelli da fotografare assolutamente.

Marzo: tra blogtour e il mio regalo di compleanno

Blog tour in Slovenia, tra terme, città e castelli

Marzo è il mese del mio compleanno e da sempre è anche il mese in cui so di partire almeno una volta. Ho rinunciato tempo fa a regali materiali per dirottare tutti i miei doni su viaggi ed esperienze. A Marzo ho avuto la possibilità di partire per un blogtour in Slovenia, alla scoperta della Pianura Pannonica e ovviamente non me lo sono fatta ripetere due volte!  È stato un viaggio intenso e ricco, che mi ha permesso di vivere tantissime esperienze in pochi giorni. Ve ne parlerò ancora, intanto qui trovate tutte le indicazioni pratiche per organizzare un viaggio in Slovenia.

A spasso con il Trenino del Bernina

Uno dei sogni di viaggio dello scorso anno era proprio lui, il Trenino del Bernina, perché ero rimasta incantata da alcune fotografie scovate in rete e curiosissima di provare questa esperienza. Così, pochissimi giorni dopo il mio compleanno, siamo partiti alla volta di Livigno, ospiti del B&B Contrada Beltramelli.

29541827_573504769684396_8425169115595465306_n
Trenino del Bernina, un’esperienza in rotaia da fare assolutamente

61 km di pura magia tra boschi, ghiacciai, strapiombi, viadotti, ponti e tantissima neve, in una giornata calda e soleggiata per cui, proprio, non potevamo chiedere di meglio! Da Tirano a Saint Moritz, dall’Italia alla Svizzera, sulle rotaie del famosissimo trenino inconfondibile: una freccia rossa che buca la neve delle montagne.

Aprile: un mese profumato

Una giornata ospite al MÚSES, Accademia europea delle essenze

Aprile è iniziato profumatissimo, con temperature altissime e giornate di sole estivo. Così, una domenica siamo partiti alla volta di Savigliano, in provincia di Cuneo, con destinazione l’Accademia europea delle essenze che ci ha fatto apprezzare ancora di più la primavera, con tutti i profumi e le fragranze aromatiche che porta con sé. In questo articolo vi ho parlato approfonditamente del MÚSES, non perdetevelo, soprattutto se abitate nei paraggi.

Viaggio a Copenaghen, tra parchi, castelli e hygge

Ma il bel tempo d’Aprile non era circoscritto solo al Piemonte e infatti, la capitale danese ci ha accolto con una temperatura di 18 gradi. Mai vista, dicono i danesi, se non ad Agosto. Abbiamo così avuto la possibilità di goderci tantissimo i meravigliosi parchi della città, i giardini fioriti di rose dei castelli e i pranzi all’aria aperta, neanche fossimo in estate.
Mia mamma, mia sorella ed io. 

Nyhavn-min
Nyhavn, uno dei luoghi più celebri di Copenaghen

Qui vi ho parlato dei consigli pratici per visitare Copenaghen.

Un giorno al Lago d’Orta, non stancarsi mai di tornare

Con la coppia di zii di cui vi ho parlato all’inizio siamo tornati al Lago d’Orta. Loro non erano mai stati, noi non ci stanchiamo mai di tornare. Il Lago d’Orta è un gioiello piemontese da vivere e apprezzare: fare un picnic, passeggiare sulle sponde del lago, venir traghettati sull’isola di San Giulio, sono solo alcune delle cose che potrete fare.

Maggio: tra Piemonte e Puglia

Al Castello di Racconigi per la mostra Eleganze Sabaude

Maggio è da sempre un mese denso di compleanni importanti, viaggi che curano l’anima, primo mare che scompiglia pensieri e capelli. Quest’anno è stato anche ricchissimo di Piemonte.

La prima tappa del mese è stata al Castello di Racconigi, a meno di mezz’ora di auto da Torino, in occasione della mostra Eleganze Sabaude, in cui la moda ha incontrato le cucine del castello.

Blogtour tra i Monti Dauni, infiorata, buon cibo e borghi più belli d’Italia

È stata poi la volta della Puglia, in un luogo in cui non ero mai stata, la Daunia, in prossimità del confine con la Campania. Ho avuto la fortuna di conoscere persone fantastiche, mangiare tanto e come solo in Puglia non si può non fare, visitare borghi deliziosi e l’Infiorata di Candela. Vi ho parlato di tutto bene proprio in questo articolo.

IMG_20180720_131809_005
Blogtour in Puglia, in collaborazione con #weareinpuglia

Giornata al Castello di Masino, in collaborazione con FAI

Il Castello di Masino, nel Canavese, era uno di quei posti in cui sarei sempre voluta andare ma fino allo scorso Maggio non ne avevo ancora avuto l’occasione. In collaborazione con FAI, siamo state al Castello e abbiamo potuto scoprire e conoscere la sua storia. Pensate che questo castello, con il famoso labirinto annesso, è stato per lungo tempo trascurato e abbandonato allo scorrere del tempo. Oggi per fortuna la situazione è cambiata e il Castello e il suo parco sono tutelati e salvaguardati dalla FAI.

Giugno: tra i vigneti alsaziani a quelli delle Langhe

Viaggio in Alsazia, tra i paesi usciti dalle fiabe con un salto ad Annecy

Non lo avevo inserito tra i sogni di viaggio del 2018 perché speravo di riuscire ad andare prima in Bretagna e Normandia, sogno di viaggio che non ho realizzato e che spero di esaudire al più presto. Ma l’Alsazia, da sempre, era nel mio cuore di bambina: paesaggi incantati degni delle favole Disney più belle, paesaggi collinari ammantati di vigneti vigorosi. A Giugno siamo partiti con l’auto, destinazione Colmar, Riquewhir, Strasburgo, Eguisheim. In questo articolo ve ne ho parlato più approfonditamente.

36347779_629500217418184_6011837707586633728_n
Riquewhir, uno dei paesini alsaziani più belli

Un giorno in Alta Langa, tra i campi di lavanda

Di lavanda non ne ho mai abbastanza. E lo sapete che un pezzetto di Provenza è proprio in Piemonte, precisamente nelle Langhe? Non vedevo l’ora di immergermi tra i campi lilla profumati. Se volete informazioni precise su come raggiungere Sale San Giovanni e quando andare per trovare la lavanda in fiore, leggete qui.

Luglio: il mese in cui non torno a casa mai

Viaggio in Corsica del nord, finalmente mare

Il viaggio in Corsica è stato un azzardo: deciso all’ultimo, dieci ore dopo eravamo su un traghetto destinazione Bastia. Finalmente mare, spiagge selvagge, qualche giorno a non pensare a nulla. Ma tantissimi km, giornate assolate e nessuna voglia di tornare.

Il nostro viaggio in Corsica è stato uno dei più dolci dell’anno, qualche momento insieme, da soli, vicino al mare.

Due giorni a Saragozza e dieci giorni in solitaria a Parigi

L’idea iniziale era andare qualche giorno in solitaria a Palma de Mallorca. Ma Ryanair due giorni prima, proprio mentre ero su una spiaggia della Corsica, ha annullato il volo causa sciopero. Da Saragozza, destinazione già decisa prima di questa, non c’erano molte scelte, volendo stare solo due giorni. Ryanair, che nel frattempo mi aveva rimborsato il volo, volava su pochissime destinazioni; non ci ho pensato due volte, ho preso il volo per Parigi in super offerta e sono volata in una delle mie destinazioni del cuore.

I dieci giorni a Parigi sono stati intensi, perché non ero mai stata così tanto tempo in viaggio da sola, ma allo stesso tempo ho potuto scoprire la città, in cui tornavo per la terza volta, con più consapevolezza.

IMG_20180726_161559-01-min
Rue Cremieux, in un momento subito Cuba

Ho cercato di costruire un itinerario atipico ad hoc, che mi permettesse di scoprire quelle cose non così turistiche!

Agosto: il viaggio che non ti aspetti

Monaco di Baviera e i Castelli bavaresi

Agosto doveva essere il mese in cui rimanere a Torino, a godermi la mia città. L’ho fatto, ho cercato il più possibile di passeggiare per il centro, quasi completamente deserto a causa delle ferie, di provare quei localini nuovi appena aperti, di leggere.

DSC_0823
Il castello delle fiabe è lui e si trova in Baviera

Poi, verso metà mese, complice mia mamma che aveva qualche giorno libero, abbiamo organizzato in poco tempo una fuga di qualche giorno tra Monaco di Baviera e un paio dei castelli bavaresi più belli. Così è stato: ci siamo immerse tra paesaggi fiabeschi e castelli indimenticabili. Monaco, di cui vi ho parlato in questo articolo, merita assolutamente la vostra attenzione.

Ottobre: un sogno di viaggio nato man mano nell’anno, eccolo realizzarsi

Viaggio con zaino in spalla tra Cappadocia e Istanbul

L’anno sembrava correre velocemente verso la fine e ho iniziato a chiedermi quali fossero i sogni di viaggio che mi auguravo per l’anno a venire. Uno tra tutti, era di sicuro la Turchia. Tempo di immaginarlo, eravamo riuscite a organizzarlo, io e la mia compagna di viaggio di sempre. Una settimana tra la Cappadocia con il meraviglioso volo delle mongolfiere e Istanbul, il cuore turco, tra hammam, cucina turca, spremute al melograno.

Come organizzarlo? Con quale compagnia prendere i voli? I consigli pratici per la Turchia ve li racconto tutti in questo articolo.

44112875_714445512256987_2277910350101741568_n
Una delle fotografie che ho scattato, che più mi parlano di Turchia

Blogtour dall’effetto #WOW a Milano

Proprio mentre io volavo su Istanbul, Teresa serendipitosa di questo blog, era su un treno direzione Milano, ospite e inviata specialissima al blogtour organizzato da Cristiana di Viaggevolmente. Un weekend trascorso in una GuestHouse, tra sfide floreali, pranzi e cene a tema autunnale e street art. Il racconto del suo weekend, lo trovate sul blog.

Novembre: ai sogni bisogna crederci fino in fondo

On the road in Marocco, 11 giorni

Proprio quando ero convinta che il viaggio successivo l’avrei fatto sicuramente nell’anno nuovo, ecco organizzarne un altro. Io ed Ezia, serendipitosa di questo blog, ci siamo un giorno confrontate per caso sul Marocco. Entrambe avevamo la curiosità di partire alla sua scoperta, zaini in spalla e una macchina con cui fare un on the road intrepido. Partenza da Tangeri, arrivo a Marrakech come ultima tappa, uno dei viaggi più belli di quest’anno, non a caso presente da un paio di anni tra i miei sogni di viaggio.

48266716_1050938075077814_3632714322850873344_o
Fez, in uno dei riad più belli in cui abbiamo soggiornato

Io vi ho raccontato i consigli pratici per il Marocco, Ezia ha scritto tutto il nostro itinerario dettagliato, giorno per giorno, con le strutture in cui abbiamo soggiornato.

 

E voi ? Quali sono stati i vostri viaggi di quest’anno? Qual è stato il più bello?

7 pensieri riguardo “Tutti i viaggi del 2018 |Da Gennaio a Dicembre, ripercorrendo tutti i viaggi di quest’anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...