Newsletter falsissima del mese di Dicembre

Dicembre è volato. No, non è vero per niente. Quest’anno Dicembre è stato un macigno, trascorso come in un video al rallentatore, dove ogni giorno c’era da tirare un sospiro di sollievo, una piccola gioia o qualche lacrima. Non racconterò troppo. Non lo faccio qui perché non sono abituata a farlo neppure nella vita reale.

E perché penso da sempre che alcune gioie, come alcuni dolori, debbano rimanere nei luoghi in cui sono stati tali. E allora questa newsletter di fine anno è forse ancora più falsissima del solito.

Newsletter falsissima del mese di Dicembre

Quando passa Dicembre, non mi manca mai

Dicembre non mi ha mai fatto una gran simpatia. Aspetto pazientemente la primavera, la rinascita, le giornate lunghe, il mio compleanno che vorrò rendere iper speciale, le cose belle che un giardino fiorito può celebrare.

Quest’anno ho rivalutato gli estranei: quelle presenze di cui non sapevi l’esistenza un attimo prima e che invece con un gesto gentile, un abbraccio inaspettato, un incoraggiamento, possono davvero cambiare il corso della giornata. E degli eventi. Me lo ricorderò anche io, che posso essere un’estranea che senza neanche saperlo porta un po’ di gioia negli attimi di qualcun altro.

E l’amore, quante cose muove l’amore. Io non potrei vivere senza, senza quel tipo di amore che va oltre i virus e la paura, oltre il dolore e il fallimento. Il mio pensiero quest’anno sul finire dell’anno è andato a tutte quelle persone che per un motivo o per un altro non hanno avuto quello che desideravano o meritavano, a quelli che soffrivano per i calici in alto degli altri mentre magari erano soli: sono macchioline sul cuore che pesano ma saranno farfalle dolcissime e libere nel nuovo anno – ne sono certa.

In questo mese trascorso troppo a pensare e tanto a immaginare, ho capito che tutto da un giorno all’altro può essere ribaltato. È il brutto della vita. Ed è anche il suo bello. Auguro a tutti voi che leggete di avere abbastanza coraggio e sufficiente dissennatezza per acchiappare davvero quello che desiderate.

Fate qualcosa che vi rende felici, ogni volta che potete.

Auguri di vero cuore.

Newsletter falsissima del mese di Dicembre

Bag Degusté, Christmas Edition

Già da diversi anni, vicino al periodo natalizio, ricevo la gustosissima Bag Degusté, organizzata con il supporto di Camera di Commercio di Torino e Maestri del Gusto. La bag è sempre un ottimo dono da fare a qualcuno a Natale, ma anche l’occasione per scoprire prodotti alimentari e bevande di aziende che hanno fatto dell’eccellenza il loro cavallo di battaglia.

Newsletter falsissima del mese di Dicembre

Un posticino per colazione e uno per cena

Per colazione sono finalmente passata a trovare Sara, una ragazza che ho conosciuto anni fa proprio grazie al blog e che ha aperto un angolo che profuma di cacao, biscotti e zucca. La colazione di Sara si trova nel quartiere di San Salvario ed è perfetto per trascorrere un’ora a rilassarsi e assaggiare tutti i biscotti e le torte, preparate rigorosamente senza latte e senza uova, chiacchierando con Sara e il suo compagno. Se non siete da colazione dolce nessun problema: potrete sbizzarrirvi nella variante salata!

Indirizzo: Via Saluzzo, 23

Per la cena invece vi consiglio di dirigervi in Vanchiglia, per provare un’osteria piemontese con cibi ottimi e qualche abbinamento coraggioso, Cà Dij Mat. Potrete scegliere tra antipasti tradizionali, paste artigianali fatte in casa, dolci ottimi: tornerei anche solo per gustare un altro ottimo bunet poco tradizionale e molto speciale!

Indirizzo: Via Santa Giulia, 3G

Newsletter falsissima del mese di Dicembre

Film al cinema

  • Le otto montagne : dopo essermi innamorata del libro di Paolo Cognetti qualche estate fa, non vedevo l’ora che il film annunciato questa estate uscisse nelle sale. Lo immaginavo proprio così: dialoghi stringati e paesaggi a cui non servono parole. La storia di un’amicizia fraterna che resiste nel tempo, agli inverni in montagna, ai fallimenti. Regalatevi un pomeriggio o una sera al cinema e non perdetelo. E poi se non lo avete ancora letto, recuperate il libro.

Se la montagna vi interessa come tema, questo articolo di qualche mese fa potrebbe fare per voi:

Serie TV e film

Quest’anno nel periodo di Natale ho fatto incetta di film natalizi, come mi capita di fare tutti gli anni in questo periodo. Se repello tutto l’anno film leggeri e sul filo del rasoio del demenziale, a Natale invece vale tutto. Ne ho visti diversi, alcuni davvero terribili. Ve ne consiglio uno: carino e di intrattenimento ( non aspettatevi un capolavoro ), Indovina chi viene a Natale? E lo trovate su Netflix.

Qui tutti i film e serie TV di Natale che vi consiglio:

Un altro film che ho visto, anche questo su Netflix e che vi consiglio, è Glass Onion – Knives Out. Daniel Craig riveste nuovamente i panni del famoso detective Benoit Blanc che vola su un’isola privata della Grecia per risolvere un mistero che riguarda Miles, un miliardario che ha fatto soldi grazie alla tecnologia e del suo bislacco gruppo di amici con cui si riunisce ogni anno per un weekend. Ben costruito, intrattiene per tutta la durata e ricrea le atmosfere dei gialli di Agatha Christie.

Per quanto riguarda le serie TV:

  • Life & Beth. Una sola stagione da dieci episodi di circa trenta minuti ciascuno, la trovate su Disney+. Beth ha quarant’anni, vive a Manhattan, ha un bel lavoro che ha a che fare con il vino, sua grande passione, un fidanzato, tanti amici e una madre ingombrante come molte. Apparentemente tutto va nel verso giusto, ma quando capita qualcosa di tragico all’improvviso Beth si rende conto che la vita che ha è ben diversa da quella che desidera e ricomincia da capo. Impossibile non immedesimarsi nella protagonista: una persona buona, che cerca di prendere la vita con leggerezza e di non ferire gli altri. Temi importanti trattati con la giusta leggerezza: una delle serie TV che ho preferito dell’anno.
  • The Bad Guy. Quando il bravo ragazzo Nino Scotellaro, pubblico ministero siciliano che ha dedicato tutta la sua esistenza alla lotta contro la mafia, all’improvviso viene accusato di essere un mafioso, viene incarcerato e condannato quasi senza possibilità di difendersi. Evade, per un caso fortuito del destino, ma tutti lo credono morto. Ed è da lì che, per vendetta, inizia a rivestire i panni di un bad guy. Una serie TV perfettamente riuscita!
  • Gli orologi del diavolo. La serie tv su RaiPlay è ispirata a una storia vera, magistralmente raccontata nel podcast La piena da Matteo Caccia ( e disponibile solo su Audible ) . La piena racconta di come una vita come tante, quella del meccanico nautico di Bocca di Magra, Gianfranco Franciosi viene stravolta senza preavviso e prepotentemente proprio a causa della sua bravura nel lavoro. In maniera più o meno inconsapevole, Francioni finisce al centro di un traffico di cocaina di portata internazionale, che coinvolge più persone e che mette subito lui e la sua famiglia in pericolo.

Newsletter falsissima del mese di Dicembre

Quali sono stati gli articoli del mese, tra i tanti pubblicati, che avete apprezzato di più? Ecco una carrellata:

2 pensieri riguardo “Newsletter falsissima del mese di Dicembre

  1. Elisa, mi hai commossa… Non so dirti se per come hai intrecciato tu parole e punti fermi o per come la vita li sa incastrare, a volte lasciandoci frastornati e sospesi.
    Auguri a te che mi fai viaggiare con i tuoi occhi e la tua scrittura “tuttod’unfiato”. Mi piace l’idea di prendere fiato e coraggio per tuffarsi nella vita (come nel mare delle isole del sole) senza chiedersi se conviene. Auguri di vita piena, di sogni grandi e di sonni che non abbiano bisogno di scalciare pensieri quotidiani troppo pesanti.
    Che succeda qualcosa di speciale, una svolta epocale o solo un piccolo passo per ciascuno di noi.
    Noi ci faremo trovare.
    Ti abbraccio anche da qui, senza dubbio non vale meno di un abbraccio a mani aperte.
    Monica
    @mo16anni

    Piace a 2 people

    1. Monica ❤ e tu hai ri-commosso me. Grazie per le tue parole, balsamo per la mia anima malconcia. Ti auguro di cuore cose, persone, libri e luoghi belli per questo nuovo anno che ci ha travolto. Quello che è certo è per qualsiasi cosa ci voglia regalare, noi "ci faremo trovare". Un abbraccio dal cuore, Elisa.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...