Il Giardino Fantastico di Fiorenzo Pilia | A San Sperate

Ci sono luoghi che ti incantano, ti travolgono e un po’ ti cambiano, il Giardino Fantastico di Fiorenzo Pilia è senza ombra di dubbio uno di questi. Incuriosita da questo luogo, del quale non riuscivo a trovare informazioni online, ho deciso di andare a visitarlo, assolutamente inconsapevole di ciò che avrei visto e sentito. 

Ho avuto la grande fortuna di passeggiare tra le sculture accompagnata dal Signor Fiorenzo, l’anziano scultore che ha dato vita a questo luogo meraviglioso, che mi ha guidata in un viaggio unico nel suo mondo fantastico, fatto di amore, rispetto ed equilibrio. 

Per vivere la visita appieno bisogna lasciar fuori i pregiudizi perché solo così riuscirete a vedere oltre alle sculture. Qui, l’arte si trova nella narrazione di Fiorenzo: fatta di aneddoti, interrogazioni e tanta consapevolezza. 

E se posso darvi un consiglio, visitate il prima possibile il Giardino Fantastico di San Sperate e non ve pentirete!

Il Giardino Fantastico di San Sperate

Il Giardino Fantastico nasce nel 1993 dal bisogno di Fiorenzo Pilia di comunicare attraverso la scultura il suo messaggio e la sua visione del mondo.

Tra gli alberi da frutta appaiono gigantesche sculture, alcune di queste si scorgono anche dalla statale lì accanto. C’è una grande donna distesa, un pianeta che gira protetto da una mano, una piattaforma spaziale, un gallo sotto un cappello! 

Qui tutto è stato creato da materiali di uso comune, di recupero, e tutto nasconde qualcosa al suo interno. 

A partire dagli avvenimenti che hanno scosso l’Italia ed il mondo, il Signor Fiorenzo, con le sue gigantesche sculture, fa una riflessione profonda sulla nostra epoca e sul nostro modo di vivere e riporta l’attenzione sui principi che la nostra società sembra aver dimenticato, l’equilibrio ed il rispetto.

Durante la visita, se si è aperti alla riflessione, entrando nel cuore del Giardino si può fare un profondo viaggio in noi stessi, molto intimo e personale. 

La vera arte di questo luogo meraviglioso è il connubio tra le sculture ed il racconto del messaggio che ne fa Signor Fiorenzo. 

Il Giardino Fantastico di San Sperate

Ma chi è Fiorenzo Pilia? 

Il Signor Fiorenzo, l’uomo che ha dato vita al Giardino Fantastico di San Sperate, ha 86 anni ed una persona molto concreta. Non è interessato alla “gloria” dello scultore, il suo mantra, che mi ripete spesso durante la visita, è:

non è importante né lo scultore né la scultura, è importante il messaggio!

Era un contadino, e lo è tutt’ora! Me ne accorgo quando cammina accanto alla vite, da come raccoglie un grappolo d’uva e me lo sporge sorridente: è fiero del frutto del suo giardino. Mi confida di non aver studiato arte, con estremo pudore mi sussurra di aver solo fatto le classi obbligatorie da bambino, ma d’altronde era normale nel contesto agreste all’epoca. 

L’arte è arrivata dal suo cuore, la scultura è stata un bisogno, una necessità di comunicare il messaggio che sentiva dentro. E per le sue sculture ha utilizzato materiali semplici, quelli del suo lavoro, che conosceva e che aveva a disposizione. 

All’apparenza è un uomo un po’ burbero ma col passare del tempo mostra con discrezione, tipica degli uomini di altri tempi, la sua sensibilità e la sua saggezza. Al termine della visita per me è un po’ un nonno acquisito, mi parla con estrema dolcezza, a tratti è severo e a volte, quando ad una sua domanda non so bene cosa rispondere, gli si stampa un sorriso beffardo in viso. Osserva il mondo intorno a sé con gli occhi di chi né ha viste tante ma guarda al futuro con preoccupazione. 

Ha fatto del giardino e della condivisione del suo messaggio tutta la sua vita, mi confida di essere stanco a volte, comprensibile data l’età! Ma mi dice che se il telefono squilla, qualsiasi cosa stia facendo, che stia pranzando o sia già in pantofole e vestaglia, non riesce a dir di no, non può fare a meno di condividere il suo messaggio. 

Il Signor Fiorenzo è l’ideatore di questo Giardino Fantastico a San Sperate

Giardino Fantastico a San Sperate: informazioni per la visita 

Il Giardino Fantastico di Fiorenzo Pilia si trova a San Sperate, a pochi chilometri da Cagliari, sulla strada verso Decimomannu. Se cercate il Giardino Fantastico su Google Maps lo trovate con facilità

Il Giardino Fantastico di San Sperate non è un classico museo o una fondazione, è un vero e proprio giardino privato.

Non aspettatevi un sito, degli orari o giorni di apertura fissi. Se al vostro arrivo il cancello è chiuso potete chiamare il numero 3396677867, vi risponderà il Signor Fiorenzo che vi assicuro farà tutto il possibile per mostrarvi il giardino! Ovviamente se conoscete già i vostri orari potete avvisare in anticipo della vostra visita.

Non c’è una biglietteria né un biglietto d’ingresso, ma al termine della visita potrete lasciare un contributo a vostra discrezione per aiutarlo a mantenere e conservare questo luogo meraviglioso. 

La visita non si può fare in autonomia, nulla avrebbe senso, ma vi accompagnerà il Signor Fiorenzo, il proprietario, l’ideatore e l’artista che si cela dietro al Giardino Fantastico. 

La visita è adatta a tutti, il consiglio per gli adulti è di lasciar fuori i pregiudizi, aprire la mente e non aver fretta! Secondo me è perfetta per i bambini, soprattutto se curiosi e sensibili, il signor Fiorenzo saprà metterli a loro agio; è abituato ad accompagnare anche le scolaresche. 

Se viaggiate in auto, davanti al giardino c’è una piccola piazzola dove è possibile parcheggiare.

Sempre a Cagliari potete visitare anche le Saline Conti Vecchi:

Scritto da Ezia Peano

Torinese, ma originaria di Cuneo. Sagittario con i piedi ben saldi a terra ma la testa fra le nuvole. Vive secondo obiettivi precisi, ma che cambiano in continuazione. Per lei la serendipità è Fuerteventura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...