DSC_0477
Photo Credit: Serendipitsite

Se volete passare dei giorni isola(ti), lontano da tutto e da tutti o solo con la persona che scegliete voi, fare pace con il mare, il vento, il sole, scandire le vostre giornate mangiando pesce e cannoli, fare vostri i ritmi lenti, solo scanditi dalla voglia di rilassarmi, esplorare, vivere qualche giorni alienati dal mondo, scappate a Favignana!

Fa parte delle Isole Egadi, è facilmente raggiungibile da Trapani con circa mezz’ora di traghetto. E una volta arrivati, non avrete bisogno di granché per passare alcuni giorni indimenticabili. Che cosa aspettate?

Ecco 10 cose imperdibili:

 

  1. Mangiare cannoli! Il posto da noi scelto e in cui siamo andati sempre durante il nostro soggiorno è il Bar e Gelateria Del Corso, dove i cannoli con gocce di cioccolato vengono preparati al momento. Una goduria per il palato!
DSC_0478
Stavano per scrivere cannoni…
DSC_0481
Photo Credit: Serendipitsite

2. Fare il bagno sulle spiagge o nelle calette, tuffarvi e fare snorkeling. Potete andare a Cala azzurra, Lido Burrone, Cala Rotonda, Punta Lunga, La Praia…

3. Visitare l’ex Stabilimento Florio e ascoltare le storie sulla tonnara, sui tonnaroti, le testimonianze di chi ha lavorato per la famiglia Parodi…

4. Affittare una bicicletta o uno scooter – meglio se entrambi –  e girovagare per l’isola, alla sua scoperta! In poco tempo potrete andare da una parte all’altra!

5. Camminare fino al Castello di Santa Caterina per vedere l’Isola di Levanzo, vicinissima dinanzi a voi e godervi la vista di Favignana a 360 gradi!

6. Aspettare che le pescherie mettano fuori il cartello “TONNO ROSSO FRESCO” per andare a comprarlo e mangiarlo!

7.  Ripararvi dal vento alle Grotte del Bue Marino !

8. Vedere il tramonto a Punta Sottile dove c’è anche il faro!

9. Girovagare per le Cave di Tufo, pietra isolante di cui l’isola è ricca, che serve per costruire la maggior parte delle abitazioni! Lo stesso ex Stabilimento Florio è stato costruito con il tufo…

10. Guardare le stelle. L’isola di notte è completamente avvolta nell’oscurità: ovunque potete mettermi semplicemente a guardare il cielo, scurissimo ma proprio per questo, le stelle si vedranno meglio!

Potrebbe interessarti anche :

Favignana e la sua storia: l’ex Stabilimento Florio

Le calette e le spiagge di Favignana

Favignana, l’isola che non c’è

Alla scoperta del Castello Santa Caterina