All’isola di Paros: ricordi bianchi

È come se ogni luogo avesse un sapore. Non odori, colori, e neppure suoni. Passeggiare per le stradine di quell’isola significava assaporarla, sentirne quasi il retrogusto dolceamaro. Paros, della Grecia, ne è una vera e propria cartolina. Il bianco e il blu, i vicoli, l’incanto. Tutto in un perfetto matrimonio di colori e aggettivi. Eppure basta andare solo un po’ oltre i suoi spettacolari tramonti per coglierne la latente malinconia. Quella che è specchio di un paese che troppo ha sofferto negli ultimi anni. Anche lì, in quella dolcezza che tanto sarebbe piaciuta a Baricco, era facile percepirla.
Tanto esotica da lasciarti totalmente perso di fronte al suo orizzonte, tanto mediterranea da sentirla tua, come a un passo da casa.

Continua a leggere “All’isola di Paros: ricordi bianchi”

Trapani: l’unico posto in cui torno e ritorno

Sono stata a Trapani per la prima volta nel 2010. Non la conoscevo e sapevo poco o niente di questa città della Sicilia Occidentale, così in punta da avere il mare su tre lati, così fortunata da avere il sole che le tramonta proprio di fronte. Da allora, ci sono tornata altre tre volte. Io, che non torno quasi mai nei posti in cui sono già stata, così come non rileggo mai lo stesso libro anche se l’ho amato, perché penso che la vita sia davvero troppo breve per rifare i passi che abbiamo già fatto, sono invece caduta nella trappola. E così, il cuore, la necessità, la casualità mi hanno riportata qui altre tre volte. Continua a leggere “Trapani: l’unico posto in cui torno e ritorno”

Livorno: passeggiata tra terrazze e canali

Nel nostro meraviglioso viaggio in Toscana, da Piombino per visitare le spiagge più belle della Maremma, a Livorno, deviando poi il viaggio verso Lucca e successivamente Pistoia, per poi risalire verso Torino, passando per le Langhe, Livorno è sicuramente stata una scoperta. Continua a leggere “Livorno: passeggiata tra terrazze e canali”

Cracovia: una favola di città

Cracovia, capitale polacca fino al XVI secolo, quando il centro del potere politico venne spostato a Varsavia, è sicuramente capitale culturale e artistica, tanto che il suo cuore medioevale è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO fin dal 1978. Cracovia sembra un po’ quelle cittadine dove vengono ambientate le favole: è un luogo affascinante e romantico.  Continua a leggere “Cracovia: una favola di città”