Partire da sole: 5 motivi per cui dovresti farlo immediatamente ( e 2 per cui dovresti evitare di farlo sempre )

Siamo tutti stracolmi di paure, enormi, ancestrali, il più delle volte ingiustificate. E la cronaca non aiuta: il concetto di pericolo è ormai insito in noi, tanto che a volte risulta difficile capire dov’è che siamo, davvero, al sicuro. Io ho un modo per cercare quanto meno di gestire le mie paure e non permettere loro di annientarmi: penso che qualsiasi cosa, dalla più meravigliosa alla più orribile, possa capitarmi dappertutto, sul divano di casa mia così come su uno sperone roccioso in Sudamerica. Morte compresa. Magari per qualcuno non è così rassicurante. Per me tantissimo. Viaggiare da sole non è semplice e non è come viaggiare in compagnia, ma se almeno una volta nella vita ci avete pensato e non l’avete fatto per paura, allora state perdendo un’occasione importante. Vi do 5 motivi per cui dovreste partire immediatamente e 2 per cui dovete accuratamente evitare di farlo. 

Partire da sole: motivo 1 per cui dovresti farlo immediatamente

Carpe diem

Quante volte avete rinunciato a un viaggio perché nessuno poteva prendersi le ferie in quel momento? O non avete trovato nessuno disponibile, con la stessa possibilità economica, con la stessa idea di viaggio? Tantissime, ne sono sicura. Così come spesso abbiamo rinunciato a quell’offerta imperdibile, perché tempo di organizzarsi con gli altri e mettersi d’accordo e l’offerta non era più disponibile o era stata colta da qualcuno più veloce e più disponibile di noi. Magari un viaggiatore solitario.

Quando viaggiate da sole potete cogliere l’attimo, senza preoccuparvi di far quadrare tutti i giorni di ferie possibili e immaginabili – degli altri -, senza dover rinunciare a una buona offerta. Quando viaggiate solo con voi stesse, rispondete solo di voi e dei vostri impegni.

DSC_0029-min
Viaggiare da sola permette di cogliere l’attimo!

Partire da sole: motivo 2 per cui dovresti farlo immediatamente

Ci sei solo tu, con la tua meta

Quante volte è successo che uno dei vostri travel dreams non fosse nella lista dei sogni di viaggio anche dei vostri compagni? E quante volte è successo che quindi doveste cambiare meta, se no vi sareste trovati senza nessuno con cui partire? Molto spesso, dopo esserci accordati sui giorni di ferie, soldi, organizzazione e partenze, si rischia di non trovarsi in accordo con la meta.

DSC_0020-min
Quando viaggiate da soli la meta la scegliete solo e soltanto voi

Perché ognuno, ovviamente, ha una sua lista personale di viaggi che sogna di fare, o magari qualcuno non è interessato a quella particolare meta in quel momento. Se penso a me ad esempio, il Giappone è tra i miei sogni di viaggio, ma in primavera, durante la fioritura dei ciliegi. Se il mio compagno di viaggio volesse andarci in un altro periodo non mi andrebbe. Qual è la soluzione? In realtà non c’è, ma se avete un sogno di viaggio e potete partire, può essere complicato trovare qualcuno con il vostro stesso identico desiderio in quel momento. Se viaggiate da soli? Il problema non sussiste.

Partire da sole: motivo 3 per cui dovresti farlo immediatamente

Fotografie come se non ci fosse un domani

Ho questo problema: adoro fare fotografie. Da sempre, da quando chi ha inventato Instagram non esisteva ancora. Nei millemila cd che ho pieni zeppi di fotografie, fotografavo il cibo, i piatti che mangiavo, il nome dei ristoranti in cui andavo e delle vie più particolari. Un tempo era strana, ora sono perfettamente nella norma. Come cambiano i concetti di normalità e anormalità a seconda delle circostanze! Ma veniamo a noi, perché ho un altro problema. Quasi sempre chi viaggia con me non ha nessun interesse a fare delle fotografie sue, perché tanto ” le fai già tu e poi me le passi “. Se ho avuto compagni di viaggio super comprensivi per il precedente motivo, al contrario ho viaggiato o sono stata con persone molto infastidite dai miei continui spostamenti, dal mio fermarmi per fare le fotografie in un luogo o aspettare che le persone diminuissero per fotografare qualcosa. Da soli? Il problema non c’è.

DSC_0034-min
Viaggiare da sola permette di fare tutte le fotografie che vogliamo

Partire da sole: motivo 4 per cui dovresti farlo immediatamente

Un’esperienza tutta per voi

Viaggiare da soli permette di rallentare i pensieri. Ritrovarvi solo e soltanto con voi stessi permette di capirvi, affrontarvi, prendervi quegli spazi che nella quotidianità è complicato ritagliarsi. Il viaggio sarà anche un viaggio dentro di voi, potrete scoprirvi molto più simpatici, ironici e adattabili di quello che pensavate.

E soprattutto potrete organizzare quell’esperienza che avreste voluto fare da molto tempo, la gita in barca o l’escursione in quad, la cena al ristorante o una pizza sul letto mangiata dal cartone. Viaggiare da soli, non significa sentirsi soli, ricordatelo.

Partire da sole: motivo 5 per cui dovresti farlo immediatamente

Decidi tu, tutto, dalla A alla Z

Dipende come si è fatti caratterialmente, c’è chi vive sperando che siano sempre gli altri a prendere le decisioni, chi al contrario digerisce malamente le decisioni altrui, soprattutto quando non sono in accordo. Io appartengo senza peli sulla lingua alla seconda categoria. Adoro decidere cosa fare del mio tempo, organizzarmi in base al tempo atmosferico, alla stanchezza di quel giorno, alle suggestioni che un luogo mi dona.

Quando sono sola non devo concordare, spiegare, aspettare, ponderare con i compagni di viaggio qualsiasi decisione, da quale museo vedere per primo, quanto tempo stare, dove mangiare, quanto spendere per una determinata attività. Quando si è da soli si può decidere senza dover usare qualsiasi momento libero per spiegare, pensare, contrattare con gli altri.

DSC_0060-min
Viaggiare da soli è un’esperienza tutta per voi

Partire da sole: non è così semplice, ecco perché non dovresti farlo MAI

Viaggiare da soli non è esattamente come bere un bicchier d’acqua. In questo articolo vi ho parlato di alcuni consigli per farlo serenamente, ma viaggiare da soli significa comunque dover gestire tutta una serie di difficoltà senza l’aiuto di nessun altro. Che può essere anche molto stancante e a tratti frustrante. Come fare a capire che viaggiare da soli non fa per voi? Ecco due buoni motivi per evitare accuratamente di farlo.

Partire da sole: motivo 1 per evitare accuratamente di farlo

Se il pensiero non vi fa dormire la notte, non fatelo

Siete persone che tendono a sentirsi sole? Magari anche quando sono in mezzo a un gruppo di persone? L’idea di dover stare solo con voi stesse per qualche giorno non vi fa dormire la notte? Lasciate perdere, perché non vale la pena perdere il sonno per fare una cosa che dovrebbe gratificarvi e farvi gioire. Va bene l’esperienza, va bene superare i propri limiti, ma non deve tramutarsi in un incubo. In quel caso, lasciate perdere, magari è solo il momento sbagliato per farlo. Meglio posticipare l’esperienza di un viaggio soli, piuttosto che farla diventare il vostro incubo peggiore.

Partire da sole: motivo 2 per evitare accuratamente di farlo

Se pensate che il viaggio sia solo e comunque condivisione

Non sembra così importante, ma in realtà è fondamentale. Ci sono persone che quando sono irrimediabilmente tristi o terribilmente felici devono urlarlo a tutti. Quando viaggio provo una felicità e un’emozione totalizzante che raramente riesco a raggiungere in altri momenti della vita, per quanto belli, soddisfacenti e felici. Se siete in grado di vivere questa felicità tutta per voi sentendovi comunque completi, allora fate un biglietto immediatamente. Se al contrario l’idea di guardare un tramonto sul mare o l’alba su Parigi da soli vi rende tristi, se il fatto di non poterlo condividere con qualcuno vi rovinerebbe un po’ quel momento, allora niente biglietto per una persona sola per voi. Non tutti devono per forza aver piacere di viaggiare da soli, non è un obbligo e questo non vi rende meno viaggiatori di altri.

 

 

 

9 pensieri riguardo “Partire da sole: 5 motivi per cui dovresti farlo immediatamente ( e 2 per cui dovresti evitare di farlo sempre )

  1. Avevo trattato anch’io questo tema qualche anno fa. Ho viaggiato spesso da solo, ma non per scelta, per mancanza di compagni di viaggio (le solite ragioni: tempo, denaro, voglia). Ha indubbiamente i suoi vantaggi, ma continuo a preferire la compagnia, se possibile.

    Piace a 1 persona

    1. Io al contrario ho alcune persone con cui mi trovo particolarmente in sintonia per viaggiare, ma adoro scegliere di ritagliarmi dei giorni per viaggiare anche da sola 🙂 sono completamente d’accordo sul fatto che non è assolutamente facile trovare qualcuno con cui viaggiare. In bocca al lupo per la tua ricerca del compagno/a di viaggio perfetti! ❤

      Mi piace

    2. Sì, è sempre un modo carino per non lasciare i libri abbandonati a se stessi, dimenticati su un comodino o in libreria! Dacci un’occhiata, se alcuni libri non li vuoi più, puoi scambiarli e leggerne di nuovi che magari ti interessano.

      Mi piace

    1. Purtroppo è così, quando si sta con qualcuno che ha un modo diverso da noi di viaggiare non è facile. Viaggiare da soli abbatte tanti di quei problemi che in gruppo spesso rischiano di rovinare l’atmosfera del viaggio 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...