Nel cuore dell’Andalusia: breve guida per visitare Siviglia

Settembre è un mese movimentato per tutti, si torna al lavoro, allo studio e ai soliti impegni, a me sembra trascorsa un’infinità di tempo dalle mie vacanze estive. Ogni anno organizzo il mio viaggio di ferragosto, prendo l’aereo e visito una delle tante città europee e questa volta è stata la volta di Siviglia, la “capitale” dell’Andalusia. Al mio ritorno in tanti mi hanno chiesto consigli riguardo questa città: in quale periodo dell’anno visitarla, quali sono i siti d’interesse, dove e cosa mangiare e molto altro.
Così ho deciso di riassumere tutto in una breve guida i consigli per visitare Siviglia e il vero cuore dell’Andalusia.

Breve guida per visitare Siviglia: cosa non perdere?

La città di Siviglia è un crocevia di culture. In particolar modo l’Andalusia, ospita un’importante testimonianza della cultura araba grazie alla conquista islamica che dal VII secolo ha plasmato città uniche nel loro genere in questa parte d’Europa.

Tra i siti d’interesse da visitare vi sono i Real Alcazares (Giardini Reali) patrimonio dell’Unesco e costruiti a partire dal 1364, sulle rovine dell’antico palazzo reale del califfo. Il sito è uno dei migliori esempi di architettura mudéjar, lo stile sviluppatosi in Spagna durante il regno cristiano che riprese influenze architettoniche islamiche. Tra i cortili di questo splendido palazzo vi sentirete immersi in un’atmosfera unica, lontana dalla civiltà e dalla cultura europea alla quale siamo abituati.

Real Alcazar-min
Real Alcazares, Siviglia

Usciti dai giardini reali troverete davanti a voi la Cattedrale di Siviglia, meglio conosciuta come La Giralda, completata nel 1184. Il campanile è senza dubbio la particolarità di questo edificio, fu costruito su quello di un antico minareto della moschea della città e infatti si nota a colpo d’occhio la ripresa dell’architettura islamica. Inoltre esistono torri molto simili alla Giralda in Marocco, come la torre di Hassan a Rabat. Vi consiglio di salire in cima al campanile per osservare la città dall’alto, abituata a salire e scendere milioni di gradini nelle torri di tutta Europa, qui ho trovato una piacevole sorpresa: la Giralda non ha scale ma 34 rampe che consentivano al muezzin di salire in cima alla torre a cavallo (!).

architecture-3484729_960_720
La Giralda, la Cattedrale di Siviglia

Ulteriore sito di interesse è senza dubbio Plaza de España, una piazza di 50.000 metri quadrati nei quali è stato edificato un lungo colonnato semicircolare e un canale sormontato da quattro ponti. La struttura della piazza venne progettata accuratamente dai suoi architetti, i quali vollero rievocare attraverso la struttura semicircolare l’abbraccio della Spagna alle sue colonie, la posizione del sito è rivolta verso il fiume Guadalquivir che attraversa la città, e dunque verso la rotta per le Americhe. I quattro ponti che attraversano i canali rappresentano i quattro regni di Spagna, ma ciò che stupisce i visitatori è l’accuratezza dei dettagli di questa piazza interamente decorata con ceramiche di diversi colori.

Plaza de Espana-min
Plaza de Espana, il fiore all’occhiello della città

Durante la vostra visita vi consiglio di noleggiare una delle tante imbarcazioni che attraversano il canale, il noleggio ha un prezzo vantaggioso e potrete osservare la piazza da una diversa prospettiva (viste le scarse doti da barcaiolo del mio compagno di viaggio, l’impresa è stata degna di una commedia teatrale, ma sono certa che a voi andrà meglio!).

Sulle rive del fiume Guadalquivir è impossibile non notare la Torre del Oro, antica torre di controllo per gli accessi alla città via fiume. Il sito ricoprì un ruolo importante per la storia di Siviglia, costituendo un notevole punto difensivo. Ad oggi l’edificio ospita il Museo Navale di Siviglia ed è senza dubbio uno dei simboli della città.

Torre del Oro-min
Torre del Oro, l’antica torre di controllo, Siviglia

Come ultima tappa vi consiglio di visitare il Metropol Parasol, una struttura contemporanea in legno costruita nel 2011 dall’architetto tedesco Jurgen Mayer che rappresenta un enorme parasole. La struttura traforata consente di far passare l’aria ma di donare anche ombra alla piazza. E’ possibile salire sull’edificio per ammirare una vista della città a 360°, grazie alla sua posizione centrale.

architecture-754964_960_720
Il Metropol Parasol, un parasole che è una vera e propria opera d’arte

Breve guida per visitare Siviglia: e la vita notturna?

Siviglia, così come tutte le città della Spagna, è ricca di locali ed eventi notturni. Dopo un ricco aperitivo a base di tapas, vi consiglio di assistere ad uno dei tanti spettacoli di Flamenco organizzati dalle scuole di danza nei vicoli della città. A pochi passi dalla Giralda sorge il Tablao Alvarez Quintero, un piccolo teatro dove ogni sera sono organizzati spettacoli di flamenco della durata di un’ora. Un’esperienza unica per chi vuole conoscere meglio la cultura andalusa!

seville-1150324_960_720
Siviglia è una delle mie città del cuore!

Siviglia è una città che porto nel cuore ormai da 7 anni, la visitai nel 2011 e me ne innamorai. Tornare dopo tutto questo tempo è stato emozionante, soprattutto perché io sono cambiata (in meglio) e lei invece è tale e quale, mi ha accolta con lo stesso calore di sempre!

 

IMG_3335Scritto da Federica Girardi

Romana de Roma, classe 1993. La sua vita si alterna tra letteratura e fotografia. Nonostante sia abituata a programmare e pianificare sempre tutto, il più delle volte i suoi piani vanno all’aria, ed è lì che accadono le cose più belle. I viaggi completano la sua vita, ama esplorare nuove realtà con la macchina fotografica e un buon libro.

3 pensieri riguardo “Nel cuore dell’Andalusia: breve guida per visitare Siviglia

  1. Plaza de España secondo me ha qualcosa di magico! Ho adorato ogni angolo di Siviglia. L’unica cosa che non ho visto è stata il Metropol Parasol, che ho escluso perché non avevo molti giorni. Oltre quello che hai elencato mi è piaciuta molto la visita anche alla Plaza de toros e il museo all’interno. Grazie per l’articolo che mi ha fatto rivivere un po’ il mio viaggio! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...