Ammirare la cascata del Pis del Pesio una volta l’anno | Escursione ad anello in Alta Valle Pesio

Nel cuore del Parco del Marguareis in Alta Valle Pesio ogni anno, tra Aprile e Maggio, accade una vera e propria magia. Non esiste un periodo esatto in cui si mostra e non si sa per quanto si potrà vedere il suo getto ed è proprio questo il suo fascino. Ad ogni primavera inoltrata la cascata del Pis del Pesio si risveglia, dopo il lungo inverno, e si mostra solo per alcuni giorni. Imponente ed affascinante con il suo arrivo sancisce anche l’inizio della stagione dei camminatori. Tutte le informazioni per non perdere questo meraviglioso spettacolo della natura.

In realtà non si tratta di magia, bensì di un ottimo sistema idraulico naturale: alle spalle di questa cascata stagionale, infatti, si nasconde una grotta. Scoperta nel 1905 e successivamente percorsa da numerosi speleologi, è lunga quasi 2 chilometri ed al suo interno vi sono fiumi e laghi. A Maggio con le piogge primaverili e lo scioglimento delle nevi il livello dell’acqua nella grotta aumenta e, raggiungendo il suo livello più alto, inizia a sgorgare per giorni. Così ogni anno la cascata del Pis del Pesio si mostra,  fino a che il livello delle acque interne si abbassa e lei scompare, per poi ritornare l’anno successivo. Quando si mostrerà e per quanto non si può sapere, ogni anno è differente e forse è questo il motivo perché attira a sé così tanti curiosi. 

Alta più di venti metri, impetuosa e fragorosa, è una vera meraviglia della natura! 

La cascata è raggiungibile a piedi con un’escursione di circa due ore oppure percorrendo un affascinante anello che vi permetterà di ammirare altre due stupende cascate, il Giro delle Cascate della Valle Pesio. 

Entrambi i percorsi partono dal Pian delle Gorre, situato a qualche chilometri dalla Certosa di Chiusa Pesio, in Alta Valle Pesio, in provincia di Cuneo. Siete pronti a partire per una delle più belle passeggiate da fare a Cuneo.

Per ammirare la Cascata del Pis del Pesio sono possibili due percorsi, che partono entrambi dal Pian delle Gorre

Giro delle Cascate della Valle Pesio: l’escursione

Questo anello è una vera e propria escursione della durata di circa 3 ore e mezza, il dislivello è di circa 500 metri e non vi sono punti pericolosi o particolarmente difficili, ma sono necessari abbigliamento e calzature da trekking. 

Per poter ammirare la cascata del Pis del Pesio si può effettuare la camminata nella tarda primavera, è consigliabile il mese di Maggio. Siccome non è sicuro potete controllare sui gruppi Facebook sulle valli cuneesi, quando la cascata inizia a “buttare” troverete sicuramente qualche post, oppure potete provare a contattare il Rifugio del Pian delle Gorre. 

La Cascata del Pis del Pesio si mostra per pochi giorni ogni anno, nel mese di Maggio

Dal parcheggio del Pian delle Gorre, a pagamento nei mesi estivi, è possibile percorrere l’anello che porta al Giro delle Cascate da ben due sentieri. Personalmente consiglio il percorso di sinistra, che sale sopra al rifugio, da questo lato la salita alle Cascate è più dolce ed il sentiero un po’ più ampio. 

Dal Pian delle Gorre imboccate la strada che sale sulla sinistra, accanto al rifugio Pian delle Gorre, fino al primo grande bivio, a sinistra si sale per il Rifugio Garelli, voi proseguite a destra. 

In una decina di minuti giungerete alla prima cascata, la Cascata del Saut. Per raggiungerla bisogna abbandonare la strada principale e seguire le indicazioni. 

Una volta rientrati sul sentiero principale proseguite fino al Gias Arpi, dove bisogna svoltare a destra. Qui si prosegue ancora una ventina di minuti, seguendo le indicazioni, fino ad arrivare al Pis del Pesio.

Vi lascerà senza parole: la Cascata del Pis del Pesio è indescrivibile, imponente e fragorosa.

Vi assicuro che è estremamente emozionante ritrovarsi ai suoi piedi. È possibile passare sotto alla Cascata principale e raggiungere la seconda, è un po’ scivoloso e vi bagnerete ma fatelo, ne varrà la pena! 

Pronti a bagnarvi: il retro della Cascata del Pis del Pesio

Quando riuscirete a salutarla ed andarvene, non sarà semplice, fidatevi! Ritornate sui vostri passi e scendendo lungo il sentiero prendete la prima deviazione a sinistra in direzione del Gias Fontana. In questo tratto il sentiero si fa un po’ più ripido e stretto. 

Una volta arrivati al Gias Fontana, un piano perfetto per una pausa mangereccia, svoltate a sinistra e seguite l’indicazione per la Cascata del Gias Fontana. Poco frequentata e, ingiustamente ignorata dai più, questa cascata è davvero imperdibile. Nascosta tra gli alberi e la fitta vegetazione, si mostra solo all’ultimo in tutta la sua potenza e maestosità. Qui si ha la sensazione di trovarsi ai piedi di una di quelle meravigliose cascate immerse nella fitta giungla Balinese.

Natura balinese e getto spettacolare, non perdete una deviazione alla Cascata del Gias Fontana

A questo punto continuate a scendere verso il Pian delle Gorre e, se ne avete ancora voglia o siete accompagnati da bimbi, vi consiglio una piccola deviazione verso l’Osservatorio Faunistico. Potrete ammirare un branco di cervi, accuditi e custoditi in semi libertà, nel loro habitat naturale. Si possono ammirare lungo tutta la recinzione e grazie alla torretta di osservazione posta ai piedi dell’Osservatorio. 

Da qui, potrete raggiungere il Pian delle Gorre in una ventina di minuti e terminare questo splendido anello immerso tra i boschi. 

Scritto da Ezia Peano

Torinese, ma originaria di Cuneo. Sagittario con i piedi ben saldi a terra ma la testa fra le nuvole. Vive secondo obiettivi precisi, ma che cambiano in continuazione. Per lei la serendipità è Fuerteventura.

7 pensieri riguardo “Ammirare la cascata del Pis del Pesio una volta l’anno | Escursione ad anello in Alta Valle Pesio

  1. Pensa che nel 2020 è stata la prima escursione che ho fatto dopo il primo lockdown! Scorrevano i giorni e, non sapendo come si sarebbe evoluta la situazione, mi domandavo se sarei riuscita a vedere ancora una volta la magia del Pis del Pesio. Ci vado ogni anno ma stavolta mi è parsa ancora più bella!

    Piace a 2 people

  2. ciao! bellissima questa tua descrizione dell’ escursione! in questo periodo non vedo altro che foto di queste cascate! non vedo l’ ora d andarci. Quanti km è l’ anello delle cascate? abbiamo dei bambini di 7-9 anni è fattibile o ci sono tratti un pò pericolosi?

    Piace a 2 people

    1. Ciao Enrica,
      Grazie mille, sono contenta che ti sia piaciuta la descrizione dell’escursione. Il giro dovrebbe essere una decina di chilometri. Se i bambini sono abituati a camminare non dovrebbero avere nessun problema, non ci sono pezzi pericolosi o esposti, e come giro vale davvero la pena! Facendo attenzione si può passare sotto la cascata ed è davvero un emozione e l’osservatorio è la vera ciliegina sulla torta per i bambini! Se andate fatemi sapere se vi è piaciuto. 💚

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...