Chi ha detto che si possa viaggiare solo d’estate? Certo, d’estate il clima invoglia maggiormente a stare all’aria aperta, ma non per questo nelle altre stagioni è impossibile viaggiare. Anche se sicuramente richiede qualche accortezza in più.

La stagione autunnale molto spesso è ancora favorevole per fare qualche weekend o viaggetto, complici anche le numerose festività. L’autunno può regalare incantevoli giornate, miti e soleggiate, che invogliano lunghe passeggiate, visite delle città e – cosa assolutamente da non trascurare – permettono di fare foto stupende. I colori cambiano, i parchi si tingono di giallo, ocra, marrone e arancione, il sole risalta ancora di più i colori, scaldandoli. Ecco allora 5 mete da non perdere assolutamente in questa magica stagione:

  1. TORINO : chi segue questo blog ormai lo saprà, ma anche per i “serendipitosi” appena sbarcati qui, è giusto essere chiari sin da subito. Torino è la MIA città. Ma non è l’unico motivo per cui l’ho inserita nella top five in questione. Torino d’autunno è magica: i suoi numerosi parchi sono un tripudio di foglie colorate cadute qua e là e svolazzanti nelle giornate ventose. Inoltre, il clima non è afoso come d’estate ma neppure particolarmente rigido come capita in inverno. Visitare i maggiori musei come il Museo Egizio, il Museo del Cinema, il Museo dell’Automobile, salire in cima alla Mole Antonelliana o al Campanile del Duomo per ammirare la vista della città dall’alto, passeggiare tra le vie del Quadrilatero Romano, fare aperitivo in Piazza Vittorio, sono solo alcune delle tantissime cose che è possibile fare in questa stagione.

    foto-033
    Parco del Valentino, Torino
  2. BERLINO: è la città delle bici – anche in inverno, anche se nevica – variopinta, colorata, multiculturale, che non dimentica. Numerosi sono i musei dedicati agli ebrei come lo spettacolare Berlin Jüdisches Museum. Ma numerosi sono anche i parchi, veri e propri polmoni verdi della città, come il centralissimo Grosser Tiergarten e il Volkspark Friedrichshain, il più antico parco della città. Non perdetevi una passeggiata a Nikolaiviertel, il più antico quartiere di Berlino, romantico e fiabesco.

    dsc_0089
    Berlino
  3. PALERMO: è una città caotica rumorosa – capirete sin da subito che i clacson sono il sottofondo cittadino per eccellenza – soprattutto se vi ritrovate in uno dei mercati rionali – imperdibili – come quello di Ballarò e della Vucciria. Il clima di Palermo così come di tutta la Sicilia è pressoché estivo, anche in mesi come settembre e ottobre. Qualche anno fa ebbi la fortuna di fare il bagno proprio nella conosciutissima spiaggia di Mondello, a ottobre inoltrato: splendida! 

    sicilia11-001-297

  4. VENEZIA: ci sono stata più volte, ma di passaggio. E’ una città che non ho amato sin da subito, ma solo dopo un po’, guardando e riguardando le fotografie che avevo fatto, riassaporando i ricordi. E’ uno dei miei “sogni di viaggio” per quest’anno e spero si riuscire a visitarla presto, forse per innamorarmene del tutto. Venezia è magica, singolare, musicale, unica nel suo genere.

    ve-195
    Venezia
  5. PARIGI: “Paris is always a good idea“, diceva qualcuno. Come dargli torto? Parigi è una delle mie città europee preferite. Se potessi, ci tornerei almeno una volta all’anno. Nonostante la nomea di città degli innamorati, Parigi non è solo una città romantica, ma anche pittoresca, poetica e a tratti malinconica. Non perdetevi i suoi perfetti giardini, i suoi quartieri bohemien, primo tra tutti Montmartre e neppure i numerosi musei colmi di opere d’arte che il mondo intero le invidia.

    fotine-249
    Giardini Luxembourg, Parigi